Audit e diagnosi energetica

Tra le attività di Iren Rinnovabili, la Diagnosi Energetica occupa una posizione di rilievo.
Una Diagnosi Energetica (o Audit Energetico) è una procedura sistemica volta a definire in modo accurato il profilo di consumo energetico di ciò che si studia, ovvero edifici, attività industriali, servizi pubblici o privati. La diagnosi deve essere volta all’individuazione delle aree critiche delle opportunità di risparmio, sia sotto il profilo tecnico che economico.
Il Dl 4 luglio 2014 n. 102, “Attuazione della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica”, impone alle grandi imprese (con oltre 250 dipendenti o oltre 50 milioni di euro di fatturato) e agli energivori (le aziende a elevato consumo di energia) l’obbligo dell’Audit Energetico.
Il decreto stabilisce l’obbligo di diagnosi entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni, da realizzarsi a cura di società di servizi energetici, esperti in gestione dell’energia o auditor energetici. Decorsi 24 mesi dall’emanazione del decreto, le diagnosi potranno essere eseguite solo da soggetti certificati da organismi accreditati, in base alle norme UNI CEI 11352 (ESCo) o UNI CEI 11339 (EGE – Esperti in Gestione dell’Energia Certificati). Iren Rinnovabili è una ESCO certificata e dispone al suo interno di tre EGE, Esperti in Gestione dell’Energia.
In caso di inottemperanza, i soggetti obbligati dovranno pagare una multa i cui proventi sono destinati ad alimentare il fondo per l’efficienza energetica previsto nel decreto.